Perché scegliere questa scuola?

0
151

Uno dei motivi per scegliere questa scuola è, sicuramente, la particolare attenzione alla trasmissione naturale (Saggezza) dell’essere umano che, nutre ogni momento del percorso, con amorevole cura.

La Saggezza è Universale ed Eterna nei contenuti.
Attraversa Epoche, Popoli e Continenti, indossando varie forme per portare la stessa sostanza a tutti.

Essa non respinge l’infinita possibilità di aggiornamenti ed innovazioni di epoca in epoca, modi di vestirsi diversi, invenzioni, creazioni ecc…con l’eterna speranza di migliorare il vivere la Vita.
Spesso deve attendere che, quanto era stato respinto e ripudiato come qualcosa di non saggio nei periodi più bui della storia disumana, venga  riproposto in chiave contemporanea (attraverso libri, video, webinar YouTube ecc…) per rimediare e onorare quanto prima fu non ascoltato e perfino ridicolizzato da una Sapienza senza Saggezza/Amore.

A noi Umani attualmente spetta il compito di custodire ciò che certamente non viene più così tanto ridicolizzato, ma facendo attenzione a non ridurre certi Insegnamenti in “pillole di Saggezza” (guarda non caso utilizzando la parola pillola a cui la gente è stata abituata per superare i sintomi senza risalire alle cause) né con linguaggi troppo “misteriosofici “

La Saggezza non usa né troppa sintesi (pillole, “fastfood” per l’Anima) né lungaggini ma la Chiara Luce, che riconosce e onora la necessità individuale nel proprio percorso interiore e quotidiano e il tempo  soggettivo per creare la propria alchimia di credenze, condizionamenti e condizioni che sta sperimentando.

La Saggezza facilita e semplifica disinnescando eccessive complicazioni, rendendo più semplice il vivere senza esagerare nelle semplificazioni, ma attivando sintesi, non solo per ripetere frasi di Saggezza che risuonano certamente come verità (per cui tanta gente ama ripeterle), ma per attuarle nella propria Vita quotidiana.
Talvolta suggerisce di custodire nel Silenzio ciò che, pur risuonando profondamente nel sapere e sentire, ancora non è partorito nel Fare in pratica, perché non diventi sterile divulgazione ma fertile ri-Creazione e preparazione per questi Nuovi Tempi già iniziati.

Viviana Essenya